Annalena, il perchè di questo viaggio

 Il 5 Ottobre 2003 Annalena Tonelli veniva uccisa mentre concludeva la visita serale ai suoi ammalati nell’ospedale di Borama – Somaliland. La sua vita spesa al servizio degli ultimi è divenuta un’opera d’arte. Aveva scritto: Eppure la vita ha senso solo se si ama. Nulla ha senso al di fuori dell’amore… allora la nostra vita diventa degna di essere vissuta. Ed è allora che la nostra vita diventa bellezza, grazia, benedizione.

Non vogliamo parlare di lei ma con lei perché la sua testimonianza accenda nelle nostre vite la passione per gli altri e il desiderio di far fiorire la vita di chi incontriamo.

“Mi chinai su quella fronte liscia, su quel dolce broncio delle labbra e mi dissi: ecco un viso di musicista, ecco Mozart fanciullo, ecco una bella promessa della vita. I principini delle leggende non erano in nulla diversi da lui: protetto, circondato di cure, coltivato, chissà cosa non potrebbe diventare! Quando nei giardini nasce, per mutazione, una rosa nuova, tutti i giardinieri son presi da emozione. Si isola la rosa, si coltiva la rosa, si fa in modo di favorirla. Ma non c’è giardiniere per gli uomini. Mozart fanciullo sarà segnato, come gli altri, dalla strozzatrice […]. Mozart è condannato”.

(A.de Saint-Exupéry)

“Le creature del mondo sono tutti fiori chiusi. Il problema è che da soli non fioriranno mai… Di giardinieri per le masse dei poveri non se ne trovano se non rarissimi, viaggiando per tutte le contrade del mondo, dove chissà quanti vivono e muoiono come se non fossero mai nati… È il punto di vista del giardiniere che conta, lo Spirito che crea l’uomo, l’I CARE che trasforma la vita e la rende finalmente degna di essere vissuta e non bisogna piangere troppo, bisogna essere felici”.

(Annalena)

Cosa avverrà a Forlì dal 30 Settembre 2018 – il programma

Domenica 30 Settembre verrà inaugurata alle ore 10 in Piazza Saffi vicino a San Mercuriale la “tenda dell’incontro” che conterrà alcuni lavori provenienti dalle scuole e delle associazioni che lungo l’anno hanno lavorato sulla conoscenza e sui valori della vita di Annalena.  La tenda, donata per una settimana della protezione  civile, decorata anche con  formelle di ceramica create dalle donne della casa circondariale di Forlì,  aprirà con un momento di festa e premiazione con numerose iniziative di intrattenimento per grandi e piccoli e un buffet.

Sempre domenica 30 dalle ore 11 e 30  aprirà la mostra fotografica UNHCR Per Amore allestita presso il Chiostro di San Mercuriale.

La tenda dell’incontro resterà aperto per tutta la settimana, mentre la mostra arriverà a domenica 14 Ottobre.

Il 5 Ottobre al mattino – ore 9,30, – verrà intitolato l’Istituto comprensivo 4 ad “Annalena Tonelli” alla presenza delle autorità cittadine.

Sempre il 5 Ottobre a cura dell’Associazione SvagArte presso locali espositivi della Provincia verrà inaugurata alle ore 17 e 30 la rassegna d’arte L’invisibile monumento”  I temi universali su cui si è costruita la libertà di Annalena  avranno corrispondenza secondo l’interpretazione delle arti visive, della musica e della poesia di artisti del territorio con l’obiettivo di condurre un pubblico eterogeneo di visitatori  alla conoscenza sensibile di ideali e vissuti di Annalena.

La sera del 5 Ottobre alle ore 20,30 con partenza dai musei di San Domenico una marcia per le vie della città con letture dei testi di Annalena e segni di pace, la marcia passerà idealmente davanti a quello che a Forlì si chiamava il “Casermone di Via Romanello” dove Annalena prestò il suo aiuto ai poveri della nostra città, la marcia si concluderà in Piazza Saffi e a seguire in San Mercuriale ci sarà una veglia di preghiera  alle ore 21.15 nello stile di Annalena “Il deserto fiorirà” presieduta da Mons. Livio Corazza.

Il 6 e il 7 Ottobre presso il campus Universitario si terrà un convegno sulla sua figura a cui interverranno amici che hanno lavorato con lei in diversi momenti della sua vita oltre a personalità nazionali del mondo, letterario, accademico e della cristianità. All’interno del teaching hub è allestita la “mostra Missionaria”  Un evento imperdibile!  Così come è imperdibile lo Spettacolo di Teatro musicale “Il Fiore del Deserto, un’opera inedita scritta e musicata interamente dalla compagnia teatrale “Quelli della Via“. Lo spettacolo si terrà in due date: sabato 6 Ottobre alle ore 21 e Domenica 7 Ottobre alle ore 16 e 30  presso il Teatro Diego Fabbri di Forlì. Ingresso posto unico € 5.

Il 7 Ottobre conclusione del convegno presso il Campus Universitario e alle ore 11 e 45 messa in cattedrale presieduta dal Vescovo di Gibuti  e amministratore apostolico di Mogadiscio che ha seguito Annalena negli anni somali Mons. Giorgio Bertin 

SCARICA L’INTERO PROGRAMMA